Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

 
 
 
 

La juventus Domo vince a Cerano ed è Campione d'Inverno

Stampa
juvedomo-alicese 08

La Juventus Domo torna al trionfo: dopo il passo falso contro il Pontdonnaz, i granata espugnano il campo del Cerano con un netto 0-4, al termine di un match mai stato in discussione. Lucio Brando, squalificato dopo l'espulsione rimediata nel match di giovedì, schiera i suoi con un undici differente: esordisce il neo-acquisto Alliata a centrocampo, al posto di Guerra, mentre torna Klejdi Hado nel ruolo di centravanti. Dentro anche Affinito, a fare coppia con Moia nel ruolo di centrale di difesa. Fin dai primi minuti, è dominio granata: Riccardo Poi si crea la prima nitida occasione ricevendo palla al limite, creandosi lo spazio e calciando a giro verso la porta, ma Catena si fa trovare pronto. Al 28' è lo stesso Poi a prendere palla in area, ma in questo caso preferisce premiare l'inserimento in corsa di Alliata, che con un gran destro infila il portiere del Cerano. Prima presenza in maglia granata e primo gol per l'ex centrocampista del Gozzano, che con una prestazione mostruosa dimostra subito il proprio potenziale. Sugli sviluppi della rete, però, Catena protesta con il direttore di gara, colpevole di non aver fermato il gioco in occasione di una gomitata subita prima del gol da un compagno. L'arbitro decide di espellerlo, lasciando il Cerano in dieci uomini. La situazione per i padroni di casa precipita e al 40' Elia Galligani infila di testa il proprio settimo gol stagionale. Al gol numero sette segue il numero otto, firmato dallo stesso attaccante granata al quarto d'ora della ripresa. Sul finale di gara c'è spazio anche per la rete che chiude definitivamente la gara: ci pensa Ricky Poi, che di testa spinge il pallone nel sacco, per la diciassettesima volta in campionato. Termina 0-4 per la Juventus Domo, già laureatasi Campione d'Inverno.