Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

 
 
 
 

Al Curotti 4-1 alla Biellese. E' la settima vittoria consecutiva

Stampa
juvedomo-alicese 18

La Juventus Domo non si ferma più. Con il 4-1 casalingo contro La Biellese arriva la settima vittoria consecutiva per la squadra di Lucio Brando che, da  Biellese, ha iniziato sia la carriera da calciatore che quella da allenatore proprio nella squadra di casa. A guidare la difesa granata rientra Fusco dopo quattro gare di stop mentre Brando  lascia a riposo Klejdi Hado, a beneficio di Alessandro Elca. La partenza granata è fulminante: al terzo minuto un disimpegno difensivo errato di Ramella lancia Elca in campo aperto, che macina metri prima di lasciare a Galligani un pallone da spingere in rete: 1-0. Cinque minuti più tardi, il raddoppio: il solito incontenibile Galligani premia l'inserimento in area di Manfroni, che imbuca la quarta rete stagionale. La squadra di mister Roano, nonostante il duro colpo, tiene alto il ritmo del pressing e tesse buone trame grazie alla qualità dei palleggiatori. Alla mezz'ora, arriva il gol che riapre la gara: in contropiede, Curtolo serve un pallone illuminante a innescare Canton, che infila Bastianelli. L'impeto dei bianconeri viene però ridimensionato al 44', quando Riccardo Poi salta secco il giovane Canton (abbassato terzino per l'infortunio di Ramella), che è costretto ad atterrarlo: rigore. Il numero dieci fredda Goio dal dischetto con il proprio sedicesimo gol in quindici partite. La rete che mette in ghiaccio il discorso partita arriva però al 12' della ripresa, con un pallonetto strepitoso di Elia Galligani. Roano si gioca quindi la carta Artiglia e inserisce il terzino Sella per liberare nuovamente in attacco Canton: al 27' è però il neo-acquisto Carfora a sfiorare il gol con un tocco sotto, su cui Bastianelli risponde presente. Per la Juve Domo ci provano anche Leto Colombo e Poi prima dello scadere, ma Goio resiste e mantiene il punteggio sul definitivo 4-1. Altri tre punti fondamentali per la formazione di Brando, che rimane a +7 dall'Alpignano in attesa del turno infrasettimanale contro il Pont-Donnaz.